Gli esami del primo anno di medicina ti fanno percepire una sorta di aria di cambiamento.

Cambiano i compagni, i professori, l’ambiente e il metodo di studio.

Cosa devi aspettarti dunque dal primo anno di medicina?

Come sono gli esami? E i professori?

Esistono dei libri migliori di altri su cui preparare questi esami?

Continua a leggere per scoprire come sono strutturati gli esami del primo anno di medicina.

Se vuoi informazioni solo un singolo esame del primo anno consulta il sommario qua in basso.

1)PRIMO SEMESTRE

Nel primo semestre osserviamo la grande differenza tra liceo e università.

Non ci sono interrogazioni, verifiche a sorpresa, nessun professore col fiato sul collo e nessuno ti obbliga a fare niente.

In altre parole sei all’università, in un posto in cui dovrai dal primo giorno assumerti le tue responsabilità ovvero organizzarti le giornate a tuo piacimento, prenotare e superare gli esami e programmare le uscite con gli amici o il fidanzato/a.

Sono questi gli aspetti con cui dovrai confrontarti una volta superato il Test di medicina.

Quali sono gli esami del primo semestre durante il primo anno di medicina?

Alla mia università, di Roma Tor Vergata, sono presenti 4 esami:

  • Fisica medica
  • Chimica e propedeutica biochimica
  • Statistica medica
  • Esonero di Anatomia 1 (locomotore)


FISICA MEDICA

L’esame di fisica medica è uno degli esami più antipatici di medicina: formule su formule unite a calcoli e ragionamenti non vanno d’accordo (ovviamente) con uno studente di medicina.

Allo stesso tempo però la difficoltà dell’esame generalmente non è elevata.

Il programma dell’esame di fisica medica comprende tutti gli argomenti degli ultimi 3 anni del liceo.

Gli argomenti sono tanti è vero ma solo alcuni di questi vengono approfonditi bene.

Questi argomenti vi saranno utili per affrontare un altro esame di medicina, tendenzialmente al secondo anno, ovvero Fisiologia.

A Tor Vergata l’esame è composto da:

  • SCRITTO: generalmente ti conferisce l’idoneità per poter affrontare l’orale
  • ORALE: colloquio orale col professore

L’esame di Fisica medica si prepara tendenzialmente sulle sbobine ma alcuni preferiscono usare il libro.

Personalmente vi sconsiglio il Kane per i seguenti motivi:

  • sono presenti molti errori, sia sulla teoria che sulla pratica
  • alcuni argomenti non sono approfonditi correttamente
  • gli esercizi che ti propone il libro non sempre sono della stessa difficoltà dell’esame
  • ha un prezzo troppo elevato per la qualità che presenta

Un libro che invece consiglio vivamente è lo Scannicchio perchè:

  • presenta tutti gli argomenti in modo sintetico e chiaro
  • gli argomenti sono approfonditi in tema biomedico (PERFETTO PER GLI STUDENTI DEL SETTORE SANITARIO)
  • ha un prezzo decisamente più contenuto per un ottimo rapporto qualità prezzo

Ha un unico difetto: non presenta una sezione interamente dedicata agli esercizi.

Alla mia università non fu un problema perchè avevamo un file di esercizi delle vecchie prove d’esame ma molto probabilmente ogni università ha un gruppo facebook o dei file specifici in cui sono presenti esercizi sui cui esercitarsi.

In ogni caso senza un libro di teoria ben fatto è quasi impossibile preparare l’esame di Fisica medica.

Per acquistare lo Scannicchio clicca qui in basso


CHIMICA e PROPEDUETICA BIOCHIMICA

L’esame di Chimica è più impegnativo dell’esame di Fisica perchè comprende molte nozioni di teoria da imparare e che spesso non sono state correttamente affrontare al liceo oltre a numerosi esercizi spesso di difficoltà abbastanza elevata.

Anche qui, a Roma Tor Vergata, sono presenti due parti per questo esame:

  • SCRITTO: esercizi e formule di Chimica, da superare necessariamente per accedere all’orale
  • ORALE: colloquio orale col professore.

Generalmente il vero scoglio per l’esame è lo scritto.

In questo scritto ci puoi trovare esercizi di bilanciamento, pile, acidi e basi, reazioni dei Gas e così via.

Esiste un piccolo (ma odioso) libro perfetto per imparare a risolvere gli esercizi di Chimica.

Sto parlando di FONDAMENTI DI STECHIOMETRIA di Giomini.

E’ un libro con un quantità infinita di esercizi e simulazioni suddivisi per argomenti principale (bilanciamento, pile, acidi e basi, ecc)

All’inizio di ogni capitolo sono presenti delle brevi spiegazioni di teoria oltre a dei preziosissimi esercizi guidati.

La difficoltà di alcuni esercizi è parecchio elevata ma gli esercizi che troverai all’esame di Chimica non saranno da meno.

Alla fine del libro sono presenti anche un insieme di simulazioni composte da varie prove degli anni passati, perfette per gli ultimi giorni prima dell’esame.

Inoltre il prezzo è davvero contenuto, circa 23€, se paragonato alla quantità di esercizi presenti.

Per acquistare il Giomini clicca qua in basso.


STATISTICA MEDICA

Statistica medica è un piccolo esame del primo anno di medicina. E’ generalmente compreso con Fisica e alla mia università il voto di Statistica fa media pesata con il voto di Fisica.

E’ un esame un po’ noioso che ha veramente poco a che fare con la medicina in sè.

In alcune università l’esame di Statistica è pieno di formule matematiche e spesso anche qui è presente la modalità scritto+orale.

A Tor Vergata l’esame è solo Scritto ed è forse l’esame più semplice di tutto il primo anno.

Al 90% dei casi per preparare l’esame si usano sbobine o gli appunti presi a lezione, sufficienti per poter superare l’esame.


ESONERO ANATOMIA 1: locomotore

Un esonero è una porzione di un esame più grosso e che una volta superata ti permette di affrontare le altre porzioni dell’esame.

In questo caso abbiamo l’apparato locomotore che fa parte del programma di Anatomia 1 ovvero:

  • locomotore
  • cuore e circolazione
  • splancnologia (i visceri)

L’esonero è al 99% scritto e per prepararlo non si usa spesso il libro (l’Anasatasi o il Gray) perchè è troppo prolisso e pieno di dettagli.

E allora cosa si usa al posto del libro?

Si usano delle dispense, ad esempio quelle che ho creato io. Sono adatte per tutti quegli studenti che vogliono superare l’esonero di locomotore.

In esse troverai:

  • tabelle su TUTTI i muscoli del corpo (compresi quelli che dovrai sapere per la parte di splancnologia)
  • riassunti e schemi sulle articolazioni e i loro legamenti
  • i principali forami del cranio con le rispettive strutture che vi ci passano
  • la cavità del neurocranio e dello splancnocranio (cavità orbitaria, fossa infratemporale, fossa pterigopalatina ecc)
  • consigli per studiare l’anatomia

Tutto a questo al prezzo di soli 10€.

Il prezzo è basso perchè conosco la situazione di uno studente universitario e un prezzo superiore a 10€ per degli appunti è veramente da disonesti.

Visita la pagina di acquisto per le dispense cliccando qua in basso.


2)SECONDO SEMESTRE

Gli esami di medicina del secondo semestre sono:

  • Biologia
  • Genetica Medica
  • Anatomia 1 (cardiosplancnologia)
  • Istologia ed Embriologia

BIOLOGIA

Biologia è un altro esame base molto importante per comprendere il mondo della cellula.

Non è sicuramente l’esame più entusiasmante del corso di medicina ma è propeduetica per molti altri esami di medicina come Istologia, Biochimica e Fisiologia.

A biologia si studia il mondo della cellula dunque il nucleo, la membrana plasmatica, gli organelli cellulari ma anche come questa interagisce con l’ambiente extracellulare.

Il mio esame di Biologia a Tor Vergata è composto ancora una volta da una parte scritta, a quiz, più una parte orale.

Il voto di Biologia deve essere confrontato con il voto di Genetica Medica (sempre alla mia università) in quanto il corso è unico.

Uno dei migliori libri per studiare Biologia è sicuramente il Karp.

E’ sostanzialmente la bibbia della biologia: ogni argomento è molto approfondito e ci sono numerosi spunti interessanti di carattere medico.

Molti capitoli sono arricchiti di immagini illustrative davvero ben fatte e alcune domande utili per la preparazione in vista dell’esame.

A fine capitolo è presente anche una sinossi ovvero un riassunto molto concentrato sugli aspetti più importanti da ricordare.

Oltre ad essere utile per l’esame di Biologia in sè il Karp può essere usato come supporto per preparare altri esami o comunque come guida durante il proprio percorso di studi(io stesso a volte consulto ancora il Karp, oltre ad altri libri).

Il prezzo è nella media e non supera mai i 60€.

Per acquistare il Karp clicca qui in basso.


GENETICA MEDICA

Genetica medica è un esame abbastanza piccolo e non comparabile con gli altri esami del primo anno.

Comprende alcune nozioni basi di genetica e molte informazioni su alcune malattie genetiche (mendeliane, complesse ecc).

E’ leggermente più impegnativo dell’esame di Statistica ma niente di difficile.

Anche qui si preferiscono usare le sbobine o gli appunti presi a lezione per superare l’esame.

A Tor Vergata l’esame di Genetica medica è composto da una parte scritta(insieme alla parte scritta di Biologia) e una parte orale(sempre insieme a Biologia).


ANATOMIA 1 (CARDIOSPLANCNOLOGIA)

L’esame di Anatomia 1 è uno degli esami più impegnativi del corso di Medicina.

Una volta affrontato l’esonero di locomotore devi superare la restante parte di Anatomia 1.

L’esame è quasi sempre orale e nella mia università era presente una parte anche di anatomia microscopica con un vetrino da analizzare.

Per preparare l’esame di Anatomia 1, ma anche di Anatomia 2 del secondo anno, esistono due principali libri di testo:

  • l’Anastasi (consigliato)
  • il Gray

Tra i due consiglio vivamente l’Anastasi. Vediamo insieme perchè.

Partiamo dalle caratteristiche dell’Anastasi.

I volumi sono 4 e indivisibili:

  • Volume 1: locomotore, cuore e circolazione sanguigna
  • Volume 2: splancnologia
  • Volume 3: neuroanatomia
  • Volume 4: anatomia topografica (un manuale extra per studiare una struttura del corpo in modo topografico)

L’Anastasi presenta l’anatomia in modo sistematico ovvero spiegando in modo dettagliato un sistema/apparato alla volta.

Questo approccio è molto utile all’inizio per l’enorme mole di informazioni che devi appunto studiare.

All’inizio confonderai la destra con la sinistra, il sopra con il sotto e l’avanti con il dietro oltre a non essere in grado di visualizzare cosa stai studiando. Un libro di testo deve dunque semplificarti la vita, non peggiorartela.

Proprio per questo un approccio sistematico sicuramente aiuta perchè guida lo studente nello studio.

Per questi motivi l’Anastasi lo consiglio vivamente, a meno che nella vostra università il professore prediliga di più il Gray che tra poco ti illustrerò.

E’ inoltre chiaro, sintetico e ricco di immagini esplicative.

Se siete alle prime armi è sicuramente il manuale di anatomia da acquistare.

Il prezzo è ovviamente molto elevato ma devi tenere in considerare che questi manuali non solo li userai per preparare anche Anatomia 2 ma ti serviranno per tutta la tua carriera universitaria e anche per la tua futura carriera da medico.


ISTOLOGIA ED EMBRIOLOGIA

A mio avviso l’esame più difficile del primo anno di medicina, è composto da tre parti:

  • Citologia (la cellula, un programma abbastanza simile a quello di Biologia)
  • Istologia (studio dei tessuti come il tessuto osseo, il tessuto muscolare e il tessuto nervoso)
  • Embriologia (lo sviluppo dell’embrione e del feto)

Alla mia università l’esame è composto da ben tre parti:

  • SCRITTO, necessario e con votazione per essere ammessi all’orale
  • VETRINO, prima della parte orale, con un microscopio
  • ORALE, colloquio con i professori (uno per istologia, uno per citologia e uno per embriologia)

Per avere la certezza di superare l’esame devi assolutamente acquistare il libro giusto.

Io personalmente ti consiglio vivamente il Monesi per Istologia e il De Felici per Embriologia.

Il Monesi è la bibbia dell’Istologia in quanto contiene veramente tutti gli argomenti del corso spiegati in modo super approfondito oltre che a numerosi aspetti clinici legati al mondo della medicina.

Per la parte di Citologia il Monesi è abbastanza sintetico ma consiglio comunque di preparare l’esame di Istologia con delle solide basi di Biologia.

Il prezzo è abbastanza alto ma la qualità del libro è veramente elevata.

Se vuoi superare con ottimi voti l’esame il Monesi è il libro che fa per te.

Per Embriologia il mio consiglio è quello di puntare sul De Felici.

Il manuale comprende tre parti:

  • prima parte sulle cellule staminali e sui principi molecolari alla base dell’embriologia
  • seconda parte sulle prime quattro settimane di sviluppo
  • terza parte sullo sviluppo di tutti i sistemi/apparati

A fine capitolo sono presenti gli aspetti molecolari e le principali malformazioni che possono presentarsi durante lo sviluppo embrio-fetale.

Gli argomenti vengono trattati in modo molto chiaro: ci sono molte immagini che descrivono il processo che avviene durante i vari stadi embriologici oltre a numerose tabelle temporali che ti aiutano a schematizzare gli avvenimenti.

Il prezzo è inferiore a quello del Monesi (circa 55€) e la qualità è davvero ottima, molto simile a quella del Monesi stesso.


Wow sei arrivato/a fin qui! Complimenti.

Se l’articolo ti è piaciuto condividilo sui social e fammi sapere nei commenti come hai fatto a superare gli esami del primo anno di medicina.

A presto e buon lavoro.

-Riccardo

No responses yet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *